Laboratorio Scientifico
E' fornito dei vari strumenti che usano il meccanico, il fabbro, l'idraulico, l'elettricista e il riparatore radio e TV, che in passato hanno consentito al Presidente dell'associazione "I:Newton" di realizzare macchine semplici e prototipi di alcuni brevetti:



Ricevente del telecomando da distanze illimitate: siano da pochi metri come da alcune migliaia di Km

 

Motore eolico ad asse verticale (sui generis): ennesima invenzione del nostro Direttore (Cosimo Distratis)

L'argano a sistema differenziale (dai molteplici vantaggi), applicato al cantiere per la perforazione dei pozzi artesiani o come cambio di velocitÓ nelle macchine semoventi
Con il motore eolico si pu˛ dimostrare la trasformazione dell'energia solare nelle altre:
1) eolica
2) meccanica
3) elettrica
4) termica
5) luminosa
6) chimica.
 
 
 Una comune calcolatrice fu abilitata dall'inventore Cosimo Distratis a fornire in display e stampare prefisso e numero dell'apparecchio telefonico (pubblico o privato) da cui partiva la telefonata, da breve o lontanissima distanza. (Brevetto del 1978).
Il laboratorio dispone anche degli strumenti, usati come sussidi didattici, per realizzare esperimenti scientifici e spiegare in modo elementare i vari fenomeni della natura:
trasformazione dell'energia solare in quella eolica, meccanica, elettrica, termica, luminosa e chimica;
i fenomeni dell'effetto fionda gravitazionale, librazione lunare, maree, nuvole, pioggia, arcobaleno,fulmine, effetto serra, inversione termica, isocronismo e sincronismo delle oscillazioni del pendolo di G.Galilei, l'esperimento di Foucault, arco elettrico, elettrolisi, forza centrifuga e centripeta, ecc.
Alcuni strumenti scientifici:
rocchetto di Ruhmkorff, sfera al plasma, tellurio, laser, fibre ottiche, fotocellule solari, frequenzimetro, amplificatore di bassa e media frequenza, cassa di risonanza, esposimetro, radiometro, altimetro, microscopio, astrolabio, stellarcope, giroscopio, levitron (magic strumento antigravitÓ), macchina elettrostatica, macchina pneumatica e vari attrezzi per dimostrare il principio di Archimede, quello del peso specifico, dei vasi comunicanti, della camera oscura, della rifrazione della luce,compresi numerosi utensili e giocattoli che funzionano sfruttando alcuni principi di Fisica elementare.
 
Il Prof. Carlo Pisano (geologo) ai docenti del Corso di aggiornamento di cultura scientifica parla del "Sistema periodico degli elementi" e "Reazione chimica tra elementi".
Salire
Osservatorio Isaac Newton, Via Lizzano, 50 - 74020 Uggiano Montefusco (TA)
Tel: 348 4938371 - Email :
osservatorio_newton@libero.it